L’ invitatu di a simana : Elea Battini giuvanotta chì s’impegna in a sucetà corsa à parechji livelli
Scrittu da A redazzione
U 05/10/2021
Oghje, U Ghjurnalettu hè andatu à scuntrà à Elea Battini. Sta giuvanotta, studiente à l’Università di Corsica, hè impegnata assai in u mondu di l’arte isulanu. Appassiunata di pratica artistica à u sensu largu, Elea hà messu in ballu una mostra per mette in lume a leia trà l’omu è e credenze religiose. Stu travagliu di creazione piglia a so vita sana è à Elea li place à tramandà. Face parechji attelli per fà scopre u so universu, ancu à i più giovani è i zitelli. S’ella ti piace l’arte poi cuntattà la per affaccà ti a i sò attelli ! Voli scopre l’arte, pitturà, disegnà ? Ùn trica più !
Incontru cù sta giuvanotta chì s’impegna in a sucetà corsa à parechji livelli.
Poi prisentà ti ?
Salute, mi chjamu Elea Battini è aghju 21 anni. Aghju compiu una licenza d’Arte plastiche à l’Università di Corsica, sò appassiunata d’arte è mi piaceria più tardi à diventà prufissore d’Arte plastiche. Quist’annu facciu un « diplomu di studientu impresariu uzzione mistieri d’Arte è di design ». Stu diplomu hè statu messu in ballu per a prima volta da u polu Pepite è ci face travaglià a creazione.
D’induve ti vene sta passione ?
Sò appassiunata d’arte dapoi à mo zitellina. Sta passione vene da e mo duie stelle : a mo mamma è u mo missiavu chì avianu sta passione è stu piacè per l’arte. Vogliu tandu tramandà sta passione a à ghjente è i più giovani.
Allora cumu a vivi sta passione, cumu si face in a vita d’ogni ghjornu ?
Prima, travagliu cum’è intervenante à l’Università di Corsica, sò in carica d’un attellu di creazione artistica apertu à tutti i studienti. Travagliemu à nantu à parechje tematiche, creemu inseme, avemu una riflessione à nantu à l’arte. 
Ma accantu, sviluppu a mo pratica artistica è tengu d’altri attelli per i zitelli, per l’anziani, per tutti quelli chì volenu scopre, cunnosce è capì u mondu artisticu per creà ! Adattu u mo travagliu à tutti è sempre esplurendu tematiche in lea cù l’isula.
Allora i zitelli dinù ponu affacà si à i to attelli ? 
Iè, bella sicura ! Ghjè sempre un piacè d’aiutà i ciucci è di pensà à l’arte, di creà cù elli. I zitelli sò curiosi, ghjè una campa di travaglià cun elli. Partu sempre da u mo travagliu o da quellu d’altri artisti per custruisce i mo attelli, cusì anu appena  di teuria dinù. 
À un altru livellu, docu una voce à un’altru cumbattu : vuleria integrà l’associu « les papillons » chì lotta è aiuta i zitelli vitttime di viulenza.
Chì sò i to prussimi prugetti ?
Allora puderete ritruvà u mo travagliu artisticu in Lisula per a simana di a lingua corsa, di dicembre, à u Spaziu Culturale. Ma per avà, so sempre in paese niulincu di Corscia annant’à a ghjesgia San Salvadore cusì s’è site interessati, v’aspettu incù piacè !
  • Gmail
  • Facebook

Seguitemi nantu à e rete !

Subscribe To Our Newsletter

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

You have Successfully Subscribed!

Abbunate vi à à nostra lettera d'informazione

Ricevite i nostri articuli tutti i ghjorni

 

Perfettu!